OSSERVATORIO SWG

I dati sono un potente strumento per orientarsi in un mondo che cambia sempre più rapidamente. Di fronte alle grandi trasformazioni siamo chiamati ogni giorno ad assumere scelte coraggiose e consapevoli. Conoscere le direzioni del mutamento è essenziale per superare la paura dell'ignoto e cogliere le opportunità del domani.

Produciamo dal 1997 un Osservatorio continuativo sull'opinione pubblica italiana.

È un sistema coordinato di analisi del Paese e degli italiani, basato su oltre 60 mila interviste all'anno e articolato in rilevazioni annuali e settimanali, che intercetta i cambiamenti, le pulsioni e le fratture dell'opinione pubblica.

Le sfide della globalizzazione, i bisogni dei consumatori, i desideri degli elettori, le speranze dei giovani, la sensibilità ambientalista e i nuovi valori: un patrimonio di informazioni unico per accuratezza e completezza.

Nel nostro archivio storico c'è tutto quello che serve per comprendere il presente e immaginare il futuro, anche grazie agli indici e indicatori percettivi e predittivi che sono stati messi a punto nel tempo. Una finestra aperta sull'Italia che verrà.

La rilevazione settimanale integra i grandi temi longitudinali con la dimensione dell'attualità e dei trend del momento: intenzioni di voto, cultura, turismo, finanza, lavoro, mobilità, sport e social network.

Quello che scopriamo lo condividiamo con tutti quelli che, come noi, sono curiosi di conoscere un fenomeno in profondità. I risultati sono pubblicati ogni settimana sul sito web di SWG e diffusi attraverso la Newsletter e i social network.

Radar, 3-9 maggio 2021

  • 1. Gli italiani e la giustizia

  • Lo scopo della giustizia: opinioni diverse in base all’appartenenza politica

  • Il fallimento della Giustizia: sentenze in tempi lunghi, rara riabilitazione dei condannati e difficile riparazione del danno subito

  • La giustizia non è uguale per tutti

  • Riforma della Giustizia: ridurre i tempi è la priorità assoluta

  • Riforma della Giustizia: ridurre i tempi è la priorità assoluta

  • Il Ddl Zan è una legge che l’Italia aspetta da tempo, ma potrebbe non essere sufficiente

  • Sono soprattutto i più giovani a sostenere la libertà di espressione dei cantanti durante i concerti

  • Fedez: difende i diritti civili o li utilizza in modo strumentale?

  • Un'ipotetica discesa in politica di Fedez sarebbe un elemento positivo per il 17% degli elettori

  • Gli acquisti di abiti e acessori

  • L’effetto della pandemia sull’abbigliamento: 3 italiani su 10 hanno meno voglia di shopping, ma c’è anche un 9% che ora è più interessato

  • Prezzo conveniente, Made in Italy e abiti comodi sono i criteri di acquisto che più crescono di importanza

  • Canali di acquisto per l’abbigliamento: i negozi sul territorio e le catene sono i preferiti, il 22% predilige l’e-commerce

  • Abiti usati: le app del settore vengono adottate ancora poco, più per vendere che per acquistare. Più aperti i giovani fino a 24 anni

  • Intenzioni di voto 10 maggio 2021

  • La percezione della situazione economica nazionale