OSSERVATORIO SWG

I dati sono un potente strumento per orientarsi in un mondo che cambia sempre più rapidamente. Di fronte alle grandi trasformazioni siamo chiamati ogni giorno ad assumere scelte coraggiose e consapevoli. Conoscere le direzioni del mutamento è essenziale per superare la paura dell'ignoto e cogliere le opportunità del domani.

Produciamo dal 1997 un Osservatorio continuativo sull'opinione pubblica italiana.

È un sistema coordinato di analisi del Paese e degli italiani, basato su oltre 60 mila interviste all'anno e articolato in rilevazioni annuali e settimanali, che intercetta i cambiamenti, le pulsioni e le fratture dell'opinione pubblica.

Le sfide della globalizzazione, i bisogni dei consumatori, i desideri degli elettori, le speranze dei giovani, la sensibilità ambientalista e i nuovi valori: un patrimonio di informazioni unico per accuratezza e completezza.

Nel nostro archivio storico c'è tutto quello che serve per comprendere il presente e immaginare il futuro, anche grazie agli indici e indicatori percettivi e predittivi che sono stati messi a punto nel tempo. Una finestra aperta sull'Italia che verrà.

La rilevazione settimanale integra i grandi temi longitudinali con la dimensione dell'attualità e dei trend del momento: intenzioni di voto, cultura, turismo, finanza, lavoro, mobilità, sport e social network.

Quello che scopriamo lo condividiamo con tutti quelli che, come noi, sono curiosi di conoscere un fenomeno in profondità. I risultati sono pubblicati ogni settimana sul sito web di SWG e diffusi attraverso la Newsletter e i social network.

Radar Settimanale, Niente sarà più come prima, 12-18 ottobre 2020

  • 1. Il vissuto degli italiani

  • Vola la preoccupazione per il virus, +7% in una sola settimana

  • Incertezza generalizzata, crescono paura e vulnerabilità, rabbia ai massimi e speranza ai minimi

  • Decisamente in crescita il timore di perdere il lavoro

  • Si incrina il senso di sicurezza per le attività quotidiane, si torna verso i livelli di maggio

  • Le misure anti-Covid al 14 ottobre, adeguate o insufficienti? Italiani divisi, ma pochi le ritengono eccessive

  • 2. Percezione della povertà e strumenti per affrontarla

  • Povertà: 1 italiano su 5 si sente a rischio, l’ansia raggiunge il 40% tra chi è già in difficoltà

  • Le soluzioni per il problema della povertà sono prioritarie per più della metà del Paese, particolarmente sensibili gli elettori M5S e PD

  • Per battere la povertà invocati più controlli sui sussidi e il potenziamento dei servizi di collocamento

  • In progressivo calo la quota di chi sostiene l’utilità del Reddito di cittadinanza. Favore molto elevato solo tra gli elettori M5S

  • Reddito di cittadinanza: per la maggioranza l’intenzione è corretta, ma andrebbe potenziato o sostituito

  • Intenzioni di voto: stabili i primi due partiti, lieve calo di FdI e M5S

  • 3. La propensione ai consumi

  • Capacità di spesa attuale superiore a giugno, ma la maggioranza prevede presto una frenata

  • Si impenna la propensione all’e-commerce, a farne le spese i centri commerciali

  • Il driver del comprare italiano per sostenere il Paese cede il passo alle abitudini e al risparmio

  • L’impatto sulla progettualità degli incentivi presenti e in agenda