OSSERVATORIO SWG

I dati sono un potente strumento per orientarsi in un mondo che cambia sempre più rapidamente. Di fronte alle grandi trasformazioni siamo chiamati ogni giorno ad assumere scelte coraggiose e consapevoli. Conoscere le direzioni del mutamento è essenziale per superare la paura dell'ignoto e cogliere le opportunità del domani.

Produciamo dal 1997 un Osservatorio continuativo sull'opinione pubblica italiana.

È un sistema coordinato di analisi del Paese e degli italiani, basato su oltre 60 mila interviste all'anno e articolato in rilevazioni annuali e settimanali, che intercetta i cambiamenti, le pulsioni e le fratture dell'opinione pubblica.

Le sfide della globalizzazione, i bisogni dei consumatori, i desideri degli elettori, le speranze dei giovani, la sensibilità ambientalista e i nuovi valori: un patrimonio di informazioni unico per accuratezza e completezza.

Nel nostro archivio storico c'è tutto quello che serve per comprendere il presente e immaginare il futuro, anche grazie agli indici e indicatori percettivi e predittivi che sono stati messi a punto nel tempo. Una finestra aperta sull'Italia che verrà.

La rilevazione settimanale integra i grandi temi longitudinali con la dimensione dell'attualità e dei trend del momento: intenzioni di voto, cultura, turismo, finanza, lavoro, mobilità, sport e social network.

Quello che scopriamo lo condividiamo con tutti quelli che, come noi, sono curiosi di conoscere un fenomeno in profondità. I risultati sono pubblicati ogni settimana sul sito web di SWG e diffusi attraverso la Newsletter e i social network.

RADAR Radar Settimanale, Niente sarà più come prima, 29giugno - 5luglio 2020

  • RADAR #covidisruption

  • 1. I vissuti individuali

  • La preoccupazione per il virus torna ai minimi, ma cresce la percentuale di chi ritiene probabile subire il contagio

  • Guadagna terreno l’ipotesi di possibili lockdown limitati geograficamente per i prossimi sei mesi

  • Grande balzo in avanti della percezione di sicurezza al ristorante o nei bar

  • Aumenta la percentuale di chi torna a compiere le esperienze della quotidianità e a valutarle in linea con il passato

  • La percezione della situazione economica rimane stabile in terreno negativo

  • Quasi la metà dei lavoratori continua a ritenere possibili licenziamenti nella propria azienda

  • 2. Gli interventi del Governo e il loro effetto sui cittadini

  • Priorità di intervento del Governo: rilanciare l’economia, sostenere le PMI, le attività più colpite dalla crisi e le fasce deboli

  • Le misure economiche più utili per gli italiani: sospensione dei licenziamenti e cassa integrazione in deroga

  • Il superbonus al 110% per l’efficientamento energetico è la misura economica che potrebbe coinvolgere di più i cittadini

  • Per 1/3 degli italiani le misure di rilancio porteranno benefici solo nel breve periodo; la quota sale al 47% tra i 18-24enni

  • Negli ultimi 4 mesi il 29% ha eroso i propri risparmi. Le categorie più in difficoltà: ceti deboli e dipendenti privati

  • La capacità di risparmio durante questi mesi deriva da una contrazione delle uscite superiore a quella delle entrate

  • Intenzioni di voto - Stabile la Lega, leggero calo per PD e M5S

  • 3. L’utilizzo dell’App Immuni

  • Immuni: sale al 56% la quota di italiani che non l’ha scaricata e non la scaricherà in futuro; era al 51% lo scorso giugno

  • Immuni: solo il 46% la ritiene uno strumento di controllo efficace, ma i pareri positivi salgono al 69% tra chi l’ha già provata

  • Tra chi non ha scaricato Immuni il 44% non la ritiene efficace, il 29% teme per la propria privacy

  • La maggioranza di chi ha già scaricato Immuni la valuta utile