• There is nothing
    so stable as change

    Bob Dylan
  • Lavoriamo per il tempo
    che deve venire

    SWG
  • Se sapessimo (esattamente)
    quel che stiamo facendo,
    non si chiamerebbe ricerca

    Einstein
  • Alice: Per quanto tempo è per sempre?
    Bianconiglio: A volte, solo un secondo

    Lewis Carroll
  • Tutti i significati, sappiamo,
    dipendono dalla chiave interpretativa

    George Eliot
  • Insegnami il segreto
    del rosso fuoco dell'uomo

    Re Luigi a Mowgli

Rachael all'Assirm MRF20: il futuro è adesso
Rachael è stata presentata da SWG all'utima edizione dell’Assirm Marketing Reseach Forum 2020.
Francesco Biasiol e Alessandra Dragotto hanno curato il workshop dal titolo "Rachael - diamo vita ai Big Data" , illustrando alcune possibili applicazioni del progetto nell'ambito delle motivazioni che determinano le azioni dei consumatori.

Radar Settimanale, Niente sarà più come prima, 23-29 novembre 2020

  • 1. L’evoluzione del mondo della scuola

  • Cresce la percezione che le misure di contrasto al Covid-19 assunte fino ad ora nelle scuole siano adeguate

  • Per oltre la metà degli intervistati, meglio riaprire le scuole solo dopo le festività natalizie

  • Più pericoloso il tragitto sui mezzi che la permanenza a scuola

  • L’ipotesi di un utilizzo strutturale della DAD e di una riforma dei calendari scolastici spacca il campione

  • 2. Le misure per il periodo natalizio

  • Natale: 3 italiani su 10 vorrebbero restrizioni più forti e il 44% spinge quantomeno per un mantenimento delle regole in vigore

  • Italiani cauti sulle riaperture. Viene lasciato qualche spiraglio solo per i negozi in zona rossa e per le scuole superiori

  • Quasi la metà degli italiani prevede pranzi e cene natalizie solo con i propri conviventi

  • Pranzi e cene di Natale al massimo in 8, ma per 1 su 4 non ha senso porre limitazioni per l’impossibilità di tenere il controllo

  • Restrizioni natalizie: gran parte non le vivrebbe in modo problematico, i 25-34enni ne patirebbero di più

  • 3. La violenza sulle donne

  • Vicenda Genovese: l’80% ne ha sentito parlare

  • Vicenda Genovese: la condanna è ferma, donne più critiche

  • Dove inizia l’abuso sessuale: più attenzione da parte delle donne

  • Il 40% delle donne si è sentita molestata, un terzo ha sentito di avere rischiato una violenza sessuale

  • Il rischio di violenza: fuggire o non reagire per evitare ritorsioni le reazioni prevalenti, ma un terzo affronta l’aggressore

  • Il tracciato emotivo della pandemia

  • Intenzioni di voto

Valori, comportamenti, gusti, consumi e scelte politiche.
Leggerli e anticiparli è la nostra missione.

Valorizza le tue idee
e iscriviti alla nostra Community