OBSERVATORY SWG

Data is a powerful tool to get orientation in a rapidly changing world. Faced with today's great transformations, every day we are called upon to make courageous and conscious choices. Knowing the directions of change is essential to overcome the fear of the unknown and seize future opportunities.

Since 1997 we have provided a continuous Observatory of Italian public opinion.

It is a coordinated system that analyses the country and its citizens, based on more than 60 thousand interviews per year and divided into annual and weekly surveys. Its aim is detecting changes, drives and fractures in public opinion.

Globalization challenges, consumers' needs, voters' desires, the hopes of young people, environmental awareness and new values constitute a unique accurate and complete stream of information.

Our long-standing archive contains everything you need to understand the present reality and imagine the future, also thanks to perceptive and predictive indices and indicators developed over time. Our archive is a window on tomorrow's Italy.

Our weekly survey integrates the great longitudinal themes with current events and trends: voting intentions, culture, tourism, finance, work, mobility, sport and social networks.

We share our insights with all those who, like us, are curious and desire an in-depth understanding of every phenomenon. Results are published every week on SWG's website and disseminated through our Newsletter and social networks.

Radar, 31 maggio - 6 giugno 2021

  • IL RAPPORTO TRA GLI ITALIANI E I PARTITI

  • Dalle elezioni del 2018 è tornato a rafforzarsi il ruolo riconosciuto ai partiti ma per chi afferma di non votare la loro funzione è irrilevante

  • Partiti: si chiedono idee e volti nuovi e il 18% gradirebbe la nascita di nuove formazioni

  • Il 43% è attratto da un sistema bipartitico all’americana. Il sistema attuale con anche partiti minori piace all’11% degli elettori

  • Elettori FI e Lega sono tendenzialmente a favore dell’ipotesi di unione tra i due partiti ma senza troppi entusiasmi

  • GLI ITALIANI E LA SCUOLA

  • La scuola ha bisogno di cambiamenti radicali per 2 italiani su 3. Particolarmente critica la posizione degli studenti

  • Didattica a distanza a rischio bocciatura, soprattutto nel Centro-sud: sfiora la sufficienza e non migliora rispetto al debutto dell’anno scorso

  • Piano Scuola Estate: convince più della metà degli italiani, ma gli studenti hanno ancora ampie perplessità

  • Licei e istituti tecnici a confronto: i primi più impegnativi e selettivi, i secondi più aderenti al mondo del lavoro

  • RITORNO ALLA QUOTIDIANITÀ

  • Migliora l’outlook degli italiani sulla pandemia, ma molti prevedono di dover convivere con il virus e oltre un terzo teme una nuova ondata

  • Rispetto a giugno 2020 cresce il senso di sicurezza verso tutti gli aspetti della quotidianità

  • Cittadini prudenti nel riprendere il contatto fisico, ma oltre un quarto non vuole rinunciare. Più attente le donne

  • I canali di acquisto preferiti: il centro commerciale scavalca l’e-commerce

  • INTENZIONI DI VOTO 7 GIUGNO 2021

  • LA PERCEZIONE DELLA SITUAZIONE ECONOMICA NAZIONALE