IN MODO DIVERSO

L'Italia è nel bel mezzo di un interregno tra ieri e domani, tra non più e non ancora. È nel cuore di un meticciamento di valori e opinioni, in cui convivono pulsioni differenti e antitetiche. Un amalgama scivoloso in cui agli elementi del passato si sovrappongono, senza affermarsi nettamente, ma mescolandosi o meglio impastandosi, con le nuove spinte trasformative della contemporaneità. Nuovo e vecchio non si colorano, però, lungo le vie usuali, in cui il nuovo è rappresentato dalle spinte innovative e aperturiste e il vecchio da quelle conservative e tradizionali, ma siamo di fronte a una ibridazione dalle polarità molteplici e fluide, in cui il nuovo assume anche i contorni di inversioni di rotta, di chiusure protezionistiche e il vecchio, specie nell’ambito dei diritti sociali, appare più avanti e aperturista rispetto alle dinamiche retrocessive degli ultimi anni.

Come è cambiato il nostro Paese dal 1997 al 2017? Venti anni di mutamenti e trasfigurazioni. Venti anni della nostra storia e della nostra società letti attraverso la lente attenta e approfondita dell’Osservatorio sui mutamenti valoriali e sociali di SWG.

Il volume è stato curato da Enzo Risso (direttore scientifico di SWG) e Maurizio Pessato (Presidente di SWG). Hanno redatto i diversi capitoli del libro i ricercatori di SWG: Riccardo Benetti, Federica Cantù, Alessandra Dragotto, Loredana Ferenaz, Rado Fonda, Riccardo Grassi, Francesca Lettig, Giulia Maggiola, Elena Parovel, Maura Porcino, Alessandro Scalcon, Giada Vegnaduzzo, Giulio Vidotto Fonda.